Il cambiamento in me è avvenuto tramite una malattia. Malattia che ho guardato, ascoltato, capito e ora tanto amato. Devo a lei quello che sono ora. Ero una farfalla e non lo sapevo. Questo non vuol dire che non soffro e sono felice e spensierata come una farfalla. La vita è vita per tutti. E’ il modo in cui vivi le situazioni che fa la realtà. Non è la realtà a fare la tua vita.

Giulia Reina

 

Cari lettori, alcuni anni fà a seguito di una malattia ho scoperto un nuovo modo di guardare la vita.E’ stata un’esperienza talmente forte e positiva che ho voluto condividere e raccontare nel libro qui a fianco. Ho voluto adottare le figure retoriche del bruco, del rospo e del serpente per schematizzare i vari tipi di cambiamento.

 

In questo libro ci sono i contributi di…

 

Angela Riccioni, psicoanalista
“Questo è un libro sul cambiamento e sulle opportunità che il cambiamento induce. E’ un libro che racconta delle storie, storie vere di vita vissuta e alcune create dall’autrice, storie di persone che attraverso un evento, a volte traumatico, sono riuscite a ritrovare o trovare energie e risorse per cambiare e maturare.”

Sara Cirone, manager
“Per me l’economia ha a che fare con il benessere delle persone… Le aziende nel futuro avranno una priorità: considerare le persone come il vero nucleo di ogni attività e il valore aggiunto dell’impresa che lavora.”

Paolo Ricotti, fondatore di Plef (Planet Life Economy Foundation)
“L’idea di percorrere una terza fase della mia vita e di intraprendere un importante cambiamento avvenne nel 1996. Allora avevo quasi 50 anni ed ero un affermato manager, capo di una multinazionale che operava nel settore delle bevande di largo consumo e in particolare della birra: il Gruppo Heineken Italia… Prima di Heineken avevo avuto una carriera molto veloce in Nestlè… Amministratore delegato Perugina nel 1988… nel 2003 nasceva Plef (Planet Life Economy Foundation).”

Enrico Maria Fantaguzzi, padre di un figlio con autismo
“Nella mia vita ho superato diverse difficoltà, ho cambiato pelle molte volte ma mai avevo cambiato mondo… Tommaso era un bimbo bellissimo… Fu difficile come genitori assimilare l’idea che nostro figlio non avrebbe mai saputo leggere e scrivere… Cosa desiderate per vostro figlio? E la risposta unanime, di getto, di noi genitori fu: che sia un bimbo sereno.”

Sara, persona che ha sconfitto l’anoressia nervosa
“Mi sono ammalata di anoressia nervosa nel giugno 2006 e ne sono guarita tre anni dopo. Adesso ho 26 anni, sono sposata, ho una bimba di 14 mesi e sono consapevole di tante cose grazie alla malattia e all’essere diventata mamma.”

Bruchi-Rospi-e-Serpenti-Copertina

Metà degli utili del libro verranno destinati alle seguenti associazioni di volontariato:

LOGO PLEF-ER CON PAYOFF

associazione sulle ali della mente