GRAFICA E DISEGNI

M.C. Escher Taschen 1990

È un libro in cui incontrerete un genio della grafica.

Entrerete nel suo mondo, vedrete il vostro mondo in modo diverso.

Buon viaggio.

«Personalmente mi sono sentito per anni in uno stato confusionale. Poi, però, arrivò il momento in cui mi sentii cadere la benda dagli occhi. Capii che il mio obiettivo non era più la padronanza della tecnica poiché un’altra esigenza era nata in me, la cui esistenza, fino a quel momento, mi era rimasta sconosciuta. Mi vennero delle idee che non avevano nulla a che fare con l’arte grafica, immagini così avvincenti da far nascere in me il desiderio di volerle comunicare a tutti. Ciò non poteva venire espresso a parole, perché non si trattava di pensieri trasferibili in parole ma di tipiche immagini mentali, intellegibili per gli altri solamente attraverso l’immagine visiva. Il metodo con il quale si produce un’immagine perse improvvisamente d’importanza. Ovviamente non ci si occupa di grafica inutilmente. Il “mestiere” non era solo diventato una seconda natura, mi sembrava anche necessario per continuare a usare una tecnica di riproduzione che potesse far capire le mie intenzioni a un pubblico vasto.»